A rigor di popolo

 

Spazio alla (dis)occupazione

Stiamo assistendo ad un progressivo riappropriamento dei dismessi ed abbandonati luoghi con più o meno incidenza pubblica, da parte di chi si ritiene (a giusta ragione) risorsa tanto indispensabile quanto poco considerata fino in fondo.

I giovani, studenti e precari, stanno chiedendo, da anni, che tutti gli spazi sparsi a Livorno, non più utilizzati per varie cause, vengano reintegrati a servizio della collettività, al fine di ricreare un percorso ampio di formazione culturale, aggregazione sociale e, cosa assai importante in questo periodo, occasioni di lavoro.

Nessuna risposta concreta, nessun movimento che faccia presagire un punto di incontro, nessun azione volta a dare speranze!!!

Da qui, l’esigenza di farsi carco di problematiche a cui l’amministrazione (delegata a tal compito tramite voto politico), avrebbe dovuto ottemperare senza alcun indugio.

Facciamo un po’ di luce…